lunedì 26 dicembre 2016

MANDILLO DEI SEMI, RONCO SCRIVIA DOMENICA 15 GENNAIO 2017

Il Mandillo è APERTO A TUTTI : meglio se chi viene, nello spirito dell'iniziativa, ha qualcosa da scambiare fatto da sè come semi, torte, vino, biscotti, miele ecc. senza limiti di fantasia - ma anche chi non avesse nulla, sarebbe lo stesso il benvenuto!



Nessun testo alternativo automatico disponibile.

A VOLTE RITORNANO....

Dal sito del TGV Val SUsa del 23.12.2016

Legge Obbiettivo, non va in pensione.

Definita criminogena, si modifica rafforzandosi nelle sue parti esecutive. Il territorio messo all’angolo nelle decisioni migliorative, il Governo farà tutto.

  
4
   
26
di Valsusa Report
Il Ministero delle Infrastrutture guidato da , assesta un nuovo punto delineando  un  nuovo Codice appalti. Insieme al regolamento delegificante “sblocca-opere” approvato il 20 gennaio 2016 dal governo, la Presidenza del Consiglio individuerà ogni anno opere “suscettibili di produrre effetti positivi sull’economia o l’occupazione”.  Il Dpcm, previa deliberazione del consiglio dei ministri avrà valore di lista di programmazione (la stessa appunto della lista delle infrastrutture strategiche di serie A (Pis) di conosciuta ), la novità, se alla fine i tempi di approvazione non verranno rispettati, il premier in carica al momento, “potrà approvare i progetti o altri adempimenti con poteri sostitutivi”, e l’opera potrà calendarizzarsi.
delrio-to-lione
Lo conferma anche  di  al termine di una conferenza, anche se “sono stati decisi una serie di atti per il suo superamento  – della Legge Obbiettivo ndr – sarà un decreto di semplificazione con Regolamento ai sensi della Legge Madia. Una piccola Legge Obiettivo”.  Il problema si riscontra ancora una volta, il progresso infrastrutturale non interessa al privato che come ci conferma la Donati “tutto quello che è stato realizzato fino ad ora è stato pagato interamente con soldi pubblici”. LEGGI TUTTO

sabato 24 dicembre 2016

LA FAMIGLIA DEL CIRCOLO SI ALLARGA....

ABBRACCIAMO

I NONNI MARINA E MARIO BAVASTRO,

LA MAMMA CHIARA E IL PAPÀ ALESSANDRO

E MANDIAMO UN BACINO AL PICCOLO

LORENZO!

BUONE FESTE A TUTTI VOI!

Un altro anno è passato e il nostro circolo ringrazia tutti coloro che lo hanno sostenuto e hanno partecipato alle nostre iniziative.
Auguriamo a tutti voi di continuare a far splendere il sole nei vostri cuori!
BUONE FESTE!




martedì 20 dicembre 2016

#STOPGLIFOSATO: LA REGIONE CALABRIA ESCLUDE LE PRATICHE AGRICOLE CHE UTILIZZANO IL GLIFOSATO DALLA CONCESSIONE DI FONDI PUBBLICI

Da La Stampa TuttoGreen del 19 dicembre 2016


La Calabria cancella il glifosato dai campi

E ora le associazioni del settore lanciano l’appello: tutte le altre Regioni italiane taglino i fondi al pesticida






Pubblicato il 19/12/2016

Ultima modifica il 19/12/2016 alle ore 12:35


Per sapere se il glifosato, l’erbicida più utilizzato al mondo, scomparirà definitivamente dai nostri campi, occorrerà aspettare la fine del prossimo anno. A quella data la Commissione Europea deciderà sostanzialmente se ad avere ragione è lo IARC, prestigioso istituto di ricerca internazionale sul cancro che appartiene al circuito dell’Organizzazione mondiale della sanità, oppure l’Efsa, l’agenzia alimentare europea. I primi hanno messo il glifosato nella lista delle sostanze di cui è altamente probabile l’effetto sulla saluta umana, in termini di più tumori; i secondi hanno sostanzialmente accolto le tesi di non comprovata pericolosità dell’erbicida targato Monsanto. In attesa di questo giudizio, il glifosato si può ancora utilizzare. Anzi, come nel passato l’uso del diserbante viene finanziato attraverso i Piani di sviluppo rurale. 
Una realtà che la Coalizione #StopGlifosato (composta 45 associazioni, tra cui SlowFood, WWF, Legambiente, Greenpeace, Touring Club, Lipu e Federbio) definisce “l’assurdo principio del chi inquina viene pagato”. Di fatto, la prima Regione italiana a scegliere di non finanziare più l’utilizzo dell’erbicida è stata la Calabria, che qualche giorno fa con una deliberazione ha escluso le pratiche agricole che utilizzano il glifosato dalla concessione di fondi pubblici. LEGGI TUTTO

#SALVAILSUOLO - #PEOPLE4SOIL: la Commissione Ambiente della Camera approva la risoluzione!

OTTIMA NOTIZIA!
Cogliamo l'occasione per ricordarvi di firmare ( vedere il link qui a destra) :-)

Da Legambiente nazionale

Salvailsuolo: la campagna europea approda in Parlamento

La Commissione Ambiente della Camera ha approvato la Risoluzione 'Salvailsuolo': la tutela dei suoli deve entrare nel diritto europeo "Tutelare e gestire la risorsa suolo è la miglior prevenzione contro dissesto e inondazioni"
Il suolo torna in Parlamento, questa volta per parlare all'Europa: è stata approvata oggi all'unanimità, dalla VIII Commissione della Camera dei Deputati, la risoluzione proposta dal suo Presidente, l'on.le Ermete Realacci, e firmata anche dai colleghi Borghi, Braga, De Rosa, Mannino, Pastorelli e Zaratti, con cui l'organo parlamentare impegna il Governo a farsi promotore nelle sedi internazionali, e in primo luogo a livello di Unione Europea, della adozione di strumenti giuridicamente vincolanti per la tutela dei suoli. Una risoluzione che si richiama esplicitamente alla petizione popolare europea People4soil, sostenuta da oltre 400 organizzazioni che aderiscono alla campagna in tutta Europa, e che in Italia sono guidate dalla coalizione #salvailsuolo formata da ACLI, Coldiretti, Fondo Ambiente Italiano, INU, Legambiente, LIPU, Slow Food, WWF.
"Il suolo è un bene comune da preservare nella sua integrità, per le funzioni essenziali che svolge a garanzia del benessere umano, della produzione agricola e della sicurezza del territorio - dichiarano congiuntamente i rappresentanti delle organizzazioni della coalizione #Salvailsuolo.it - non è più accettabile che di ciò ci si ricordi solo quando sono alluvioni e frane a provocare perdite e devastazioni, è giunto il momento di mettere in campo politiche attive per la salvaguardia di un bene che mai come ora è stato minacciato da aggressioni urbanistiche, abbandono e degradi!"
La risoluzione salvailsuolo, la n. 7-01147, nel fare propri i contenuti e le richieste della petizione popolare europea, ricorda come il suolo sia una risorsa vitale, limitata, non rinnovabile e insostituibile, ed impegna il Governo a promuovere la protezione del suolo a livello UE e a sviluppare con gli altri Paesi Membri un quadro giuridicamente vincolante che copra le principali minacce ai suoli, a promuovervi l'integrazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite relativi ai suoli, a considerare il ruolo delle attività agricole e forestali nella riduzione delle emissioni di gas serra. 
"Il passaggio parlamentare odierno riveste una importanza culturale e politica cruciale: finalmente una istituzione democratica fa propria una istanza popolare e una consapevolezza diffusa circa l'insostenibilità dei livelli di pressione e di consumo a cui la nostra terra è sottoposta, ci auguriamo che da questi passaggi al più presto si passi ai fatti, alla stesura di una norma di riferimento per tutta l'Unione Europea, laddove oggi invece prevale una estrema diversità di regimi di tutela o, più spesso, l'assenza di qualsiasi tutela per la risorsa suolo".
La petizione People4soil è aperta alla firma di tutti i cittadini europei da oggi a settembre; in Italia è possibile firmare direttamente dal sito www.salvailsuolo.it

GLIFOSATE, VACCINI E COSTITUZIONE SVIZZERA

Riceviamo da Gianluigi Salvador, esperto di riconversione ecologica e uno dei membri fondatori a livello nazionale del Movimento per la Decrescita Felice, una segnalazione relativa al rapporto tra vaccini e glifosate e una ottima notizia in arrivo dalla Svizzera: ancor più rilevante se si pensa che una delle più importanti società che operano nel settore dei pesticidi è Sygenta, con sede centrale a Basilea.

Gentili interlocutori,
in questo periodo si parla molto di vaccini e obblighi di vaccinazioni.
La pervasività dei pesticidi di sintesi (ed il glifosate è un pesticida definito da IARC di classe 2A cioè probabile cancerogeno per l’uomo e certamente cancerogeno per gli animali) è verificata anche nell’articolo allegato, purtroppo in inglese.
Nell’articolo prodotto da Zen Honeycutt ( http://www.ecowatch.com/glyphosate-vaccines-1999343362.html) , una attiva mamma fondatrice e direttrice dell’Associazione MOMS ACROSS AMERICA, associazione  che lotta per la salute dei bambini, si elencano una serie di vaccini che sono contaminati da glifosate. Pesticida che viene assorbito dai maiali alimentati a OGM dai quali si ricava la gelatina per la coltura dei vaccini stessi.
Un processo lungo che però dimostra ancora una volta che il glifosate non degrada ma, oltre a trasformarsi anche nel suo metabolita AMPA, entra nel cibo e financo nei vaccini.
Il metodo utilizzato per l’analisi del glifosate nei vaccini è il metodo ELISA (enzyme-linked immunosorbent assay ), un metodo reputato buono, economico e che si utilizza normalmente in Europa ed in Nord America  anche per analizzare il glifosate nelle acque correnti o di rubinetto http://pubs.acs.org/doi/abs/10.1021/jf020761g


Sempre sui pesticidi, segnaliamo l'iniziativa di referendum popolare  organizzato in Svizzera per introdurre nella costituzione della Confederazione elvetica il divieto d'uso di pesticidi sul suolo svizzero


La Cancelleria federale svizzera, esaminata la lista per la raccolta delle firme a sostegno dell’iniziativa popolare  federale «Per una Svizzera senza pesticidi sintetici», presentata l’8 novembre 2016; dopo che il 27 ottobre 2016 il comitato ha dichiarato  di approvare definitivamente  le versioni tedesca, francese e italiana del testo dell’iniziativa [ecc. ecc.] AMMETTE la raccolta di firme per il Referendum popolare […]

Iniziativa popolare federale
«Per una Svizzera senza pesticidi sintetici»

L’iniziativa popolare ha il tenore seguente:
La Costituzione federale è modificata come segue:
Art. 74 cpv. 2bis 2bis
L’utilizzazione di pesticidi sintetici nella produzione agricola, nella trasformazione dei prodotti agricoli e nella cura del suolo e del paesaggio è vietata.
L’importazione a fini commerciali di derrate alimentari contenenti pesticidi sintetici o per la cui produzione sono stati utilizzati tali pesticidi è vietata.
Art. 197 n. 12

Vedasi Gazzetta Ufficiale Svizzera (ITA)
e/o Gazzetta Ufficiale Svizzera (ITA)
Schweizerisches Bundesblatt (DEU)





NOTE E COMMENTI SUL REFERENDUM PESTICIDI ANCHE SU Ecce Terra:

http://www.ecceterra.org/index.php/247-uncategorised/1519-iniziativa-popolare-federale-per-una-svizzera-senza-pesticidi-sintetici


PESTEXIT: Dal biocomune al biodistretto
link:
 http://andiamoavantitornandoindietro.jimdo.com  

Cordiali saluti
Gianluigi Salvador

Follow by Email