IL POPOLO DELL'ACQUA

La Val Lemme è sempre stata "terra di conquista" e succede così che, all'inizio degli anni Duemila, Cementir tenti di assestare un ulteriore colpo al nostro territorio, con l'apertura di una nuova cava nella zona di Voltaggio. Una delle conseguenze nefaste di tale scorreria comporterebbe la distruzione dell'acquedotto in essere e la captazione delle Acque Striate. I cittadini e le amministrazioni non sono d'accordo ed insorgono; sull'onda della strenua opposizione del "popolo dell'acqua" nasce il circolo Legambiente Val Lemme, dapprima sotto la presidenza prima di Antonio delle Piane e, successivamente, di Mario Lombardini fino al 2013. Successivamente, il circolo è stato guidato da Mario Bavastro e attualmente la palla è passata a Paola Lugaro.
Ad oggi le Acque Striate corrono libere ma occorre vigilare continuamente perché fanno gola a molti, nonostante la sentenza del Consiglio di Stato
https://www.dropbox.com/s/uc9g6yrkdj893f9/Sentenza%20Consiglio%20di%20Stato%20Acquestriate.pdf

https://www.dropbox.com/s/ht5qh8xlj57wkup/ValLemme.pps?dl=0




Follow by Email