martedì 28 luglio 2015

GLI SCAVI SNAM SI IMBATTONO IN UN MANUFATTO SOTTERRATO

Durante gli scavi eseguiti per la realizzazione del nuovo metanodotto Gavi Pietralavezzara sono stati ritrovati reperti archeologici in comune di Voltaggio, non sappiamo in cosa consista il manufatto ma siamo certi che Snam committente dell'Opera saprà tutelare questa testimonianza del passato.
L'attenzione all'ambiente ed al territorio vengono ben evidenziate sin dalle prime pagine del sito aziendale per cui ci sentiamo piuttosto tranquilli. Contribuirà certamente l'interessamento dell'Amministrazione di Voltaggio sempre attenta a queste tematiche.

Le immagini che seguono non sono di elevata qualità in quanto realizzate da notevole distanza con teleobiettivo.






domenica 26 luglio 2015

ANTICIPAZIONE:A GRANDE RICHIESTA ARRIVA LA SECONDA SAGRA DELLA ZUCCA - CARROSIO DOMENICA 27 SETTEMBRE!

A tutti gli espositori e produttori locali della passata edizione e a coloro che ancora non ci conoscono
 
IL CIRCOLO LEGAMBIENTE VAL LEMME HA IL PIACERE DI ANNUNCIARE
 
LA SECONDA SAGRA DELLA ZUCCA,
 
CHE AVRA’ LUOGO DOMENICA 27 SETTEMBRE 2015 A CARROSIO 
 
 
 

AMIANTO IN UN CANTIERE DEL METANODOTTO GAVI-PIETRALAVEZZARA

Pubblichiamo la notizia comparsa sui quotidiani locali in questi giorni. Il circolo sta seguendo la vicenda. 

 

Antica Fiera del bestiame - domenica 26 luglio 2015 nel Parco delle Capanne di Marcarolo

 

 
Il Parco naturale delle Capanne di Marcarolo e l’Ecomuseo di Cascina Moglioni Vi invitano alla XIV edizione della ANTICA FIERA DEL BESTIAME DI SANT'ISIDORO in programma per domenica 26 luglio 2015  a Capanne di Marcarolo – Bosio (AL) a partire dalle ore 9.00.
Il programma di massima sarà il seguente:
Ore 9.00:  Inizio fiera. Esposizione di bovini, equini, ovi-caprini, suini, avicoli e cunicoli con particolare attenzione alle razze tipiche dell’Appennino ligure-piemontese;
Ore 9.30: Messa all’aperto e benedizione degli animali;
Ore 10.30-12.30 / 15.00-17.00: Dimostrazioni di lavoro con buoi, asini, muli e cavalli;
Ore 17.00: Presentazione e premiazione dei migliori soggetti delle  razze di bestiame in esposizione.
Nell'ambito della manifestazione ci saranno inoltre:
- Stand con prodotti tipici, artigianato e prodotti per l'agricoltura
- Esposizione e lavoro di macchinari agricoli "di una volta" a cura del 
Gruppo Trattori d'Epoca delle Dolci Terre;
- 
Didattica e biologia degli uccelli rapaci a cura dell'
Associazione Il Mondo nelle Ali;
- 
Passeggiate sugli asinelli per i bambini;
- Visite gratuite all'Ecomuseo di Cascina Moglioni
Saranno attivi per la durata della fiera (9.00-19.00) diversi punti di ristoro.


 
Approfondimento

La Fiera del bestiame di Sant’Isidoro è la storica fiera delle Capanne di Marcarolo. 
Fino agli anni 50-60, infatti, tutte le cascine del territorio erano abitate e nelle stalle non mancavano le bestie che fornivano il latte, la carne e la forza lavoro, importanti risorse per l’economia della famiglia contadina.

Le razze bovine più diffuse erano la Cabannina e la Montagnina (Tortonese-Varzese), due razze con attitudini diverse ma con peculiarità di rusticità e di adattamento simili.

La Montagnina era diffusa su tutto l’arco appenninico di Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna e, come gran parte delle razze antiche, era considerata a triplice attitudine: veniva infatti utilizzata per la produzione del latte (anche se non in grandi quantità, ma sufficiente per il consumo quotidiano e la piccola produzione di formaggio), per il lavoro (anche le vacche e non solo i buoi) e, a fine carriera o i maschi non diversamente utilizzabili, da carne. 

La Cabannina, inveceaveva principalmente un’attitudine lattifera, con una produzione non molto elevata compensata però dalla qualità e dalle proprietà organolettiche superiori a quelle di altre razze, che si prestava alla produzione di formaggio.
Queste due razze sono state progressivamente abbandonate in quanto ritenute non abbastanza produttive per il modello di allevamento "moderno" non adatto ai territori montani.
Dopo anni di abbandono, però, si sta assistendo negli ultimi anni ad un fenomeno di ritorno alla montagna soprattutto da parte di giovani che, in aree collinari e montane, che in Piemonte rappresentano rispettivamente il 30 e il 43%, si dedicano all'agricoltura e all'ambiente con motivazioni ecologiche, filosofiche, sociali ma necessariamente anche economiche. 
Nell'edizione 2015 della fiera sarà inoltre presente un'area dedicata alle dimostrazioni di lavoro a trazione animale;  il recupero dei tradizionali lavori agricoli svolti con l'utilizzo dei muli, asini, cavalli e buoi, realizzati oggi con attrezzature e tecniche moderne, può infatti rappresentare una possibilità reale per i nuovi insediamenti ed una valida prospettiva per lo sviluppo di attività economiche legate all'agricoltura, alla silvi-coltura e al turismo di aree svantaggiate, lavorando per la gestione del territorio nel rispetto dell'ambiente ma anche impedendo la scomparsa di quegli animali che da sempre condividono il lavoro e la fatica con i contadini.
Finalità dell'Antica Fiera del bestiame di Sant’Isidoro è la promozione delle due razze bovine locali e più in generale la promozione delle attività agro-silvo pastorali del territorio e di un'economia alternativa rispettosa dell'ambiente e della cultura locale, in grado di competere sul mercato con l’alta qualità e la tipicità; grazie a questo impegno dal 2009 è stata riconosciutaFIERA REGIONALE SPECIALIZZATA.
Per informazioni:Parco Capanne di Marcarolo 
Tel 0143-877825 e-mail 
info@parcocapanne.it 

 
Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo
Ecomuseo di Cascina Moglioni
via Umberto I, 32/a – 15060 Bosio (AL)
tel/fax 0143-684777

venerdì 24 luglio 2015

CONVENZIONI PER I SOCI


 

Convenzioni per i soci


Le novità di Luglio

TURISMO

TURISMO ScambioCasa.com è una organizzazione internazionale, con base negli USA,  che promuove lo scambio di casa e di ospitalità come nuova forma di turismo. Grazie allo scambio casa è possibile avvicinarsi alla cultura del luogo e godere dei comfort di una vera casa. Scopri come funziona lo scambio casa, puoi scegliere tra più di 65.000 proposte di scambio in 150 paesi nel mondo e vivere come uno del posto. Scambio casa offrirà ai soci Legambiente che ne faranno richiesta e che proveranno di possedere la tessera dell'associazione per l'anno in corso uno sconto del 25% sull'iscrizione annuale al servizio  accedendo alla pagina dedicata http://offers.homeexchange.com/it/legambiente/ Ulteriori informazioni sulle condizioni di utilizzo del servizio di scambio casa possono essere reperite qui: www.scambiocasa.com

ENERGIA

ENERGIA Coerenza e consapevolezza nei gesti quotidiani sono il primo passo per cambiare modello energetico. Tanto più oggi che un cambiamento epocale è in atto: in Italia le fonti rinnovabili garantiscono quasi il 40% dei consumi elettrici e continuano a crescere. Anni di campagne e battaglie che Legambiente ha dedicato contro le fonti fossili e per l'uso di fonti inesauribili, sole, vento, mare, calore della Terra, stanno dando i loro frutti. Ma per raggiungere l'obiettivo di 100% rinnovabili, fermare la febbre del Pianeta e arrestare i cambiamenti climatici, noi che siamo la più grande associazione ambientalista italiana e una delle maggiori in Europa abbiamo l'onere di impegnarci ancora di più. E da oggi abbiamo uno straordinario strumento per fare del bene all'ambiente e anche al nostro portafoglio. Trenta SpA abbracciando e condividendo l'obbiettivo di Legambiente, la più grande associazione ambientalista italiana, propone ai soci dell'associazione l'abbandono definitivo di acquisto di energia fossile a favore delle fonti rinnovabili con un'offerta 100% green, la migliore sul mercato nazionale. Nasce quindi l'offerta LEGAMBIENTE FAMILY GREEN frutto della collaborazione tra Trenta e Legambiente. Trenta è la società commerciale del Gruppo Dolomiti Energia, con sede in Trentino, che produce energia solo ed esclusivamente da fonti rinnovabili; l'azienda è da sempre attiva anche nella vendita di gas naturale, energia elettrica e servizi aggiuntivi in grado di offrire una gamma completa di soluzioni per la Casa, per le Famiglie, per le Piccole Medie Imprese, per il Condominio, gli Albergatori, gli Artigiani e l'Industria. L'abbiamo scelta per competenza ed esperienza, confermata dall'essere stata scelta come azienda partner selezionata da Altroconsumo dal 2012 per avere un ottimo servizio si assistenza al cliente e vincitore di entrambe le 2 gare "Abbassa la bolletta" da loro organizzate a livello nazionale. In particolare Trenta offre ai soci Legambiente, ai festival o alle strutture socie di Legambiente Turismo che ne faranno richiesta, le seguenti agevolazioni: - la disponibilità di una offerta a prezzo fisso per 12 mesi per la fornitura di energia elettrica comprensiva della certificazione "100% energia pulita" con un prezzo che consente ad una famiglia media un risparmio di 50/60€ annuali in bolletta. - la disponibilità di uno sconto aggiuntivo del 10% dedicato ed esclusivo per i soci sull'acquisto di lampadine LED inserite nella campagna "Trenta LED" e direttamente acquistabili tramite il sito relativo predisposto. Per conoscere i costi e le modalità di attivazione è sufficiente collegarsi al sito di trenta nella pagina https://www.trenta.it/content/offerte-trenta-in-convenzione-con-legambiente, e seguire le istruzioni: è facile come cambiare l'operatore telefonico e non ha NESSUN COSTO, né nessun rischio di rimanere senza elettricità nel passaggio. L'offerta LEGAMBIENTE FAMILY GREEN è fruibile per i Clienti con tipologia tariffaria "uso domestico" alimentati in bassa tensione che risultino soci di Legambiente o loro familiari, o dipendenti e relativi familiari di Legambiente. L'adesione all'offerta LEGAMBIENTE FAMILY GREEN permette al socio di fruire del servizio NO STIMA, grazie al quale la fatturazione dei consumi verrà eseguita sulla base delle sole letture certe, evitando conguagli e brutte sorprese*.

Per i soci con partita iva e utenze di tipo non domestico è invece possibile aderire all'offerta MULTIGREEN FREE PUN-TA VERDE 100% ENERGIA PULITA fruibile per i Clienti connessi a qualsiasi livello di tensione .
Maggiori informazioni al link https://www.trenta.it/content/multigreen-legambiente


Per info e curiosità: www.trenta.it
* per i clienti con i contatori di ultimo tipo.

SERVIZI E TECNOLOGIA

SERVIZI E TECNOLOGIA Pony Zero, società di logistica nata nel 2013 con l'obiettivo di rivoluzionare, con una logica ecosostenibile, la copertura dell'ultimo miglio urbano. L'attività si afferma rapidamente e crescono le consegne con più di 1000 recapiti giorno "All in time". La bicicletta e la passione dei giovani corrieri (bikemessengers) contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2 del settore spedizioni, in ambito urbano. Pony Zero un nuovo modo di fare logistica in città ovvero una soluzione organizzativa innovativa rispetto agli standard utilizzati nel settore spedizione, ponyexpress e food delivery. Corrieri che hanno fatto della loro passione un lavoro: sono giovani, sportivi ma soprattutto professionisti . Un aiuto per il nostro ecosistema e per le esigenze clienti e cittadini: ogni giorno infatti Pony Zero contribuisce con le proprie bici a ridurre le emissioni inquinanti e accedendo senza problemi nelle aree ZTL e nelle aree pedonali, può fornire un servizio impeccabile. Ponyzero offre ai soci di Legambiente Onlus e alle strutture che aderiscono a Legambiente Turismo che proveranno di possedere la tessera dell'associazione per l'anno in corso le seguenti agevolazioni: - sconto del 10% sull'acquisto di carnet corse ponyexpress (taglio minimo acquistabile 50 tagliandi) - sconto del 5% sulle spedizioni postali in cap con copertura diretta PonyZero. Per conoscere la lista delle città dove trovare i servizi Pony Zero visita il sito www.ponyzero.com clicca qui ( pdf o link: i servizi di posta e ponyexpress sono attivi solo nella città di Torino per il momento, appena avremo altre città verrà fatta comunicazione) Per visionare invece la lista dei CAP di copertura Diretta PONY ZERO S.r.l. clicca qui

Aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18:00
Per tutte le informazioni: www.ponyzero.com info@ponyzero.com

MOBILITÀ

MOBILITÀ Energeko, è una società nata nel 2008 che si occupa di vendita e noleggio di mezzi elettrici, efficienza energetica negli edifici (abitazioni ed aziende), lampioni fotovoltaici. Durante gli anni la Energeko ha sviluppato competenze e professionalità in grado di dare risposte concrete ad ogni esigenza in ambito di fonti rinnovabili e riduzione dei consumi energetici. Nel 2010 implementa la sua offerta attraverso la promozione e la vendita di veicoli elettrici mediante partecipazione attiva allo sviluppo di progetti per la mobilità elettrica. La struttura operativa è dotata tra l'altro, di due pensiline fotovoltaiche adibite a rimessaggio e ricarica veicoli e officina riparazione e manutenzione scooter elettrici. Energeko srl offre ai soci di Legambiente Onlus che proveranno di possedere la tessera dell'associazione per l'anno in corso condizioni agevolate e riservate per l'acquisto di veicoli elettrici presenti nel suo catalogo e sul proprio sito internet www.energeko.it. Per tutti gli articoli presenti sul sito internet www.energeko.it, si riconosce uno: - sconto del 10% per le biciclette a pedalata assistita - sconto del 12% per le biciclette della casa produttrice tedesca etropolis; - sconto del 7% su tutti gli scooter e motocicli elettrici (non cumulabile con offerte speciali eventualmente in corso e decurtabile dal prezzo pieno di listino). In particolare per i seguenti articoli vengono proposti prezzi scontati: - Scooter elettrico Vectrix VX-2, immatricolato come ciclomotore € 2.900,00* anziché €3950,00; - Scooter elettrico Vectrix VX-2, immatricolato come motociclo € 3.100,00* anziché €3950,00; - Scooter elettrico etropolis Retro e Future € 1.300,00* - Scooter elettrico etropolis Retro Evo € 1.900,00* - Scooter elettrico etropolis Miami € 2.500,00* * Su tutti i mezzi, i costi di immatricolazione vengono sempre quantificati a parte Infine sino al 30/06/2015 è possibile approfittare delle seguenti offerte cliccando sul seguente link http://www.legambiente.it/sites/default/files/docs/brochure_30_6_15.pdf ove siano più convenienti degli sconti proposti e comunque non cumulabili con questi ultimi. Infine per tutti i soci verrà applicato un sconto sul prezzo dell'usato del 5% su ciclomotori e motocicli, 3% su quadricicli leggeri e pesanti 2% sulle autovetture. Per tutte le informazioni Luigi Toschi cell 3403986270 luigitoschi@gmail.com www.energeko.it Tel: 0689169378 Fax: 0662206112
Partito da Milano, neo approdato a Roma e inaugurato a Maggio a Firenze è il carsharing Car2go che permette di utilizzare auto condivise per spostarsi in città. Car2Go è il servizio di carsharing "punto a punto" che permette di prendere e lasciare l'auto dov'è più comodo nell'ambito cittadino al costo di 0,29 centesimi al minuto e a tariffe orarie e giornaliere scontate. Le tariffe sono comprensive di tutto: noleggio vettura, carburante, assicurazione, parcheggio (in aree autorizzate) e manutenzione. Attraverso l'App è possibile individuare l'auto più vicina, prenotarla e verificare il livello di carburante presente. Per i soci Legambiente l'abbonamento al servizio costa solo 9,00 anzichè 19,00 con un omaggio di 15 minuti di guida gratis. Info: www.car2go.com
Azienda del Gruppo Ettore, si occupa della vendita di pneumatici sul mercato on-line al fine di fornire agli utenti finali la facilità di scelta ed acquisto delle proprie gomme a prezzi competitivi. L'azienda ha pensato anche al montaggio degli stessi che viene delegato a centri convenzionati pronti ad assisterti nella fase di consegna ed installazione sulla tua auto. GOMMEUR è distributore ufficiale di grandi marchi in esclusiva come PIRELLI, GOODYEAR, DUNLOP, CONTINENTAL, BRIDGESTONE, FIRESTONE, MARANGONI, HANKOOK ed altri. Gommeur offre ai soci Legambiente sconti dal 60% all'80% rispetto ai prezzi di listino, esclusività riservata ai soci e condizioni vantaggiose, promozioni periodiche. Per acquistare gli pneumatici i soci interessati, che proveranno di possedere la tessera, devono inviare una mail all'indirizzo convenzioni@legambiente.it, richiedendo i codici convenzione (serial code e pin). In seguito basterà collegarsi alla sezione convenzioni del sito www.gommeur.com, cliccare sul logo dell'associazione e inserire i codici negli appositi campi. A questo punto sarà possibile visionare i prezzi delle offerte Gommeur, scegliere le gomme e concludere l'ordine in pochi minuti. I dati per la consegna e la fatturazione verranno chiesti durante la fase di acquisto. In fase d'ordine è possibile far arrivare la merce direttamente dal gommista convenzionato mediante pagamento anticipato (carta di credito, paypal, bonifico bancario). Maggiori informazioni su www.gommeur.com
Le Pandabike® sono bici da carico a pedalata assistita importate, distribuite e vendute in Italia dalla Kungfu srls, società di Padova che si occupa di sviluppo della mobilità sostenibile. Tre i modelli a disposizione, tutti con motore elettrico a 6 diversi livelli di assistenza: - Il modello Pandabike® a 2 ruote (recente vincitore dell'Innovation Award nel settore Urban ad Expobici 2014) - Il modello Pandabike® a 3 ruote - Il modello Triciclotto Pandabike® è un triciclo a pedalata assistita con ruote grandi (24) e un telaio dal design accattivante. Tutti i modelli, inoltre, con le loro potenzialità in termini di capacità di carico e di trasporto, permettono ai loro utilizzatori abituali di risparmiare i costi elevati di mantenimento di un'automobile o di un ciclomotore, e di ammortizzare il costo per il loro acquisto nel giro di pochi mesi. Kungfu srls offre ai soci Legambiente e ai loro accompagnatori uno sconto del 10% sul prezzo corrente al pubblico di tutti i veicoli della gamma. Per visionare le caratteristiche, i prezzi e ulteriori informazioni: http://www.legambiente.it/contenuti/articoli/mobilita www.panda-bike.com www.facebook.com/pandabike?fref=ts pandabike.com@gmail.com info@panda-bike.com

ELETTRODOMESTICI

ELETTRODOMESTICI Con Adriatica Green Power vecchie lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi, congelatori tornano come nuovi. Grazie all'innovazione di questa società del gruppo Energo Logics spa gli elettrodomestici usati vengono ricondizionati, sottraendo tonnellate di Raee al ciclo dei rifiuti e non ultimo alle discariche. Un'attività promossa dal progetto Second Life, in cui spiccano innovazione, vantaggi ambientali, opportunità economica e coesione sociale. Adriatica Green Power offre ai soci Legambiente e alle strutture aderenti alla rete di Legambiente Turismo uno sconto del 15 % del prezzo di listino per l'acquisto di elettrodomestici usati e ricondizionati ma anche di pezzi di ricambio sempre usati e ricondizionati. Per usufruire dello sconto è necessario recarsi al punto vendita in via San Giuseppe, 12 a Camerata Picena (An) oppure collegarsi al sito www.secondlifeitalia.it nell'apposita area riservata alle convenzioni. Nel caso di un socio privato è necessario compilare la schermata anagrafica e inserire il numero della tessera. Dopo l'identificazione si potrà accedere al sito degli elettrodomestici ricondizionati per l'acquisto. Nel caso di strutture o aziende aderenti alla rete di Legambiente Turismo basterà inserire la ragione sociale e l'indirizzo email per essere ricontattati. www.secondlifeitalia.it

ALIMENTAZIONE

ALIMENTAZIONE AROMI A TUTTO CAMPO è una Cooperativa Sociale che si occupa di catering sociale, vegetariano, vegano. La Cooperativa nasce nel 2011, in seno all'associazione "Il Giardino degli Aromi" che da dieci anni si occupa di accompagnare il reinserimento sociale di persone svantaggiate, a Milano e nell'hinterland. Partendo da questa esperienza, Aromi a Tutto Campo inserisce e coinvolge persone in carico ai servizi di salute mentale in un'originale attività di catering che va dalla coltivazione delle materie prime al cibo nel piatto. Aromi a tutto campo è fatta da persone che vogliono crescere e lavorare insieme in un progetto che trasformi le difficoltà in risorse e dia una reale possibilità di inserimento sociale a chi proviene da un percorso complicato. La cooperativa porta un gusto nuovo nelle vite delle persone che incontra e dona benessere a chi mangia e a chi cucina. Perché diffonde la cultura della buona alimentazione, nel rispetto dei ritmi e della stagionalità . Aromi a Tutto Campo offre ai soci Legambiente che mostreranno la tessera dell'associazione per l'anno in corso e ai loro accompagnatori uno sconto del 10% su catering da 30 fino a 50 persone, e uno sconto del 20% su catering superiori a 80 persone. Per informazioni e preventivi www.aromiatuttocampo.org aromiatuttocampo@gmail.com Tel: +39 320 02 04 245

SERVIZI

SERVIZI EcoPrintWeb è il primo portale di stampa sostenibile on-line nato nel 2014 dopo un'esperienza trentennale come Grafica KC, azienda tipolitografica di Genova affermatasi negli anni grazie alla qualità e alla cura del rapporto con i propri clienti. La tipografia che realizza i prodotti ha sostituito la fornitura di energia elettrica con l'energia ricavata da sole, acqua e vento. Le stampe vengono realizzate con macchine da stampa a cera e ad acqua e che evitano l'impiego di pigmenti a solvente. L'azienda utilizza imballi realizzati in carta riciclata, cartone e scotch di carta e viene utilizzato il polietilene e non il pvc per confezionare esternamente i prodotti e laddove vi siano forme di inquinamento vengono riconosciute, monitorate, ridotte e dove possibile eliminate. E il residuo impatto della lavorazione, che esiste nonostante questi sforzi, è compensato con un programma di riforestazione che restituisce al pianeta l'ossigeno consumato. EcoPrintWeb consegna in tutta Italia via corriere, e inoltre si appoggia alla bottega Altro Mercato di piazza del Popolo, Viale Libia, Prati fiscali e Testaccio a Roma e piazza Lima a Milano per distribuire i suoi prodotti eco friendly, eliminando le spese di trasporto. Ai soci di Legambiente in omaggio gadget ecosostenibili, come blocchi in carta riciclata e certificata, libri certificati Fsc ed EcoPrint, oggetti in materiale riciclato. Al momento dell'ordine è sufficiente inserire nelle note il numero di tessera. Nel punto vendita Grafica KC a Genova, in Via alla Stazione per Casella, 30 si trova anche il Legambiente Point. Per informazioni, costi e per effettuare gli ordini www.ecoprintweb.com info@ecoprintweb.com Leggi tutto »

TURISMO

TURISMO Four Seasons Natura e Cultura opera da vent'anni nel turismo sostenibile, proponendo mete alternative in Italia, in Europa e nel mondo. Four Seasons offre un approccio lento alla natura e alle sue bellezze, unito alla scoperta delle culture e delle particolarità del mondo. Scoprire, assaporare, toccare, osservare, emozionarsi davanti a uno spettacolo della natura, sono indispensabili "strumenti" da portare sempre con sè, insieme al rispetto e all'apertura verso la conoscenza dell'ambiente e delle popolazioni che ci ospitano. Four Seasons offre ai soci di Legambiente uno sconto del 10% sul prezzo dei viaggi a catalogo gestiti direttamente da Four Seasons (tranne quelli della sezione Bicicletta) più la tessera annuale gratuita, previa presentazione della tessera di socio Legambiente o la comunicazione del numero di tessera. Informazioni e prenotazioni al numero 06/27800984 o al numero 348/3010016, oppure via mail all'indirizzo infoviaggi@fsnc.it Per ulteriori informazioni: www.fsnc.it Leggi tutto »
L'azienda agricola "Le Roghete" è situata al confine con la Riserva Naturale di Monte Rufeno, tra il fiume Paglia e la S.S. Cassia. Le sue principali attività sono da una parte l'agricoltura e l'allevamento, con particolare riferimento alla produzione di olio di alta qualità (consigliato da Legambiente dal 2009 per i metodi di coltivazione biologici ed ecosostenibili), di miele e di vino, e all'allevamento di maiali di razza Cinta Senese e, dall'altra, all'accoglienza di visitatori, con organizzazione di escursioni a cavallo sul territorio. Le Roghete offrirà ai soci Legambiente che proveranno di possedere la tessera dell'associazione per l'anno in corso uno sconto sul prezzo di listino per i seguenti servizi: · sconto del 10% sul pernottamento nell'accogliente appartamento ricavato nel casale Rogheta Seconda e su tutti i suoi prodotti della categoria "Olio" · sconto del 5% sui prodotti delle seguenti categorie: "Pecorino", "Miele", "Aglio Rosso", "Tartufo", "Salumi di cinta senese biologici", "Salumi di cinghiale allevamento Monte Rufeno", "Prosciutto di Scrofa selezione Le Roghete", "Salumi Porco selezione Le Roghete", "Carni selezione Le Roghete", "Legumi Cooperativa Onano selezione Le Roghete", "Pasta Buonapasta selezione Le Roghete", "Sughi Lo Spicchio selezione Le Roghete", "Vini selezione Le Roghete". Maggiori informazioni sul sito www.leroghete.it Leggi tutto »
Turismo come Turismo come esperienza di condivisione di bellezza e valori, simbiosi tra chi visita e chi ospita. Che sia una vacanza di puro relax o di divertimento, un viaggio alla ricerca di emozioni, un'esperienza di condivisione solidale, Legambiente propone alcune iniziative unite dal comune denominatore della bellezza e del cambiamento degli stili di vita. Se non hai ancora fatto una vacanza ecologica è arrivato il momento di provare l'eco-relax senza spendere una fortuna! Con la tessera di Legambiente, soggiornando almeno due notti in una struttura con l'etichetta Legambiente Turismo Bellezza Natura, avrai uno speciale sconto del 10% e potrai scoprire quanto è rigenerante una vacanza sostenibile. L'elenco delle strutture ricettive che partecipano alla promozione, i termini e le condizioni della promozioni sono visibile cliccando qui e scorrendo la pagina. Per ulteriori info visita il sito www.legambienteturismo.it Leggi tutto »

CASA

CASA Il brand Lessmore (by Logics srl) realizza e distribuisce i mobili della Giorgio Caporaso Ecodesign Collection. Una linea ecosostenibile di arredi e complementi innovativi perchè capaci di durare nel tempo trasformandosi prima di essere smaltiti e riciclati. Modularità , rinnovabilità , multifunzionalità, trasformabilità , associati a personalizzazione, riparabilità , la possibilità di poterli assemblare e riciclare sono i principali punti di forza della collezione. Lessmore offre ai soci Legambiente, o anche ad un accompagnatore o più accompagnatori, lo sconto del 15% sul prezzo di listino di tutti gli arredi. Lo sconto non è cumulabile con altri provenienti da campagne promozionali in corso. Info www.lessmore.it Leggi tutto »
RivaViva, azienda specializzata nell'arredo ecologico improntato al totale rispetto dell'ambiente e della salute dell'uomo, offre uno sconto del 10% a tutti i soci Legambiente e uno sconto del 20% durante i saldi annuali definiti nelle date anno per anno. La particolarità dei prodotti RivaViva risiede nel controllo totale del processo produttivo: progettazione e design, selezione e acquisto dei legnami, realizzazione, finitura. Nei punti vendita RivaViva a Roma - in Via Nemorense 29 - e a Milano - in Via L. Porro Lambertenghi, 18 si trova anche il nostro Legambiente Point. Info www.rivaviva.it

RINNOVABILI ED EFFICIENZA ENERGETICA

RINNOVABILI ED EFFICIENZA
                                  ENERGETICA Save.el.en. plus è un dispositivo prodotto da ASG srl che permette di collegare la lavatrice o la lavastoviglie direttamente alla fonte d'acqua calda domestica, caldaia o pannelli solari. In questo modo è possibile ridurre il consumo di energia elettrica fino all'80% e avere contemporaneamente in funzione più elettrodomestici senza incorrere nel "salto del contatore". Il dispositivo è facile da installare, si adatta a qualsiasi lavatrice e non ha bisogno di manutenzione. Per l'acquisto di Save.el.en. plus l'azienda produttrice offre ai soci Legambiente uno sconto del 10%. Per usufruire della convenzione è sufficiente mostrare la tessera Legambiente nei negozi dei rivenditori presenti in tutta Italia oppure rivolgersi all'azienda Save.el.en.. Visita il sito www.saveelen.com per saperne di più e per trovare i rivenditori, per ordinare il prodotto all'azienda telefona al numero 0422 895446 oppure scrivi a info@saveelen.com. Leggi tutto »

BENESSERE

BENESSERE Biocosmetica è un'impresa che ha per obiettivo la diffusione e la vendita di prodotti naturali bio ed ecocompatibili per la cura e igiene della persona. Sono prodotti preparati senza sostanze sintetiche e derivati petroliferi ma solo con sostanze derivate da piante ed erbe a coltivazione biologica. Nel negozio on line potrete trovare tutti i prodotti con certificazione biologica delle migliori marche riconosciute a livello internazionale come: Acorelle, Alchimia natura, Biofficina Toscana, De Saint Hilaire, Florame, Greenatural, Lavera, laSaponaria, Lift 'Argan, Najel, Naturado, Remedia, Sante Naturkosmetik, Tea natura, Sò bio etic, Weleda. Tutti cosmetici eco-bio e vegan per la cura del corpo, del viso e dei capelli, linea bimbi e mamme, oli, burri ed unguenti, curativi, solari, saponi artigianali, prodotti per l'igiene orale, make up biologico, profumi naturali ed oli essenziali, e naturalmente eco biologici, garantiti dai prestigiosi organismi di certificazione Accanto ai nomi storici della cosmesi biologica sono presenti anche piccoli produttori italiani che preparano prodotti di eccellente qualità. Gli imballaggi sono usati al minimo, molto spesso del tutto assenti. Biocosmetica offre ai soci Legambiente e ai loro accompagnatori uno sconto del 20% su tutti i prodotti. Per usufruire dello sconto per l'acquisto dei prodotti è necessario collegarsi al sito www.biocosmeticaitalia.it, ricordandosi di indicare il codice LEGA2015 nell'apposito spazio e in automatico l'importo verrà scontato. Per ulteriori informazioni: www.biocosmeticaitalia.it info@biocosmeticaitalia.it Leggi tutto »
PerFormat, Per un'Ecologia dei Rapporti Sociali, è un network di professionisti che operano per la promozione della salute psico-fisica, relazionale e lavorativa di ogni persona. Ne fanno parte counsellor, psicologi, psicoterapeuti e psichiatri accomunati tutti dagli stessi principi etici e di cooperazione e dalla condivisione di un linguaggio comune, quello dell'Analisi Transazionale e offrono consulenze per migliorare le relazioni lavorative e familiari; colloqui psicoterapeutici e colloqui psichiatrici per la diagnosi ed il trattamento di eventuali disturbi. PerFormat offre ai soci Legambiente e eventuali accompagnatori, lo sconto del 10% sul prezzo di listino per i seguenti servizi: Servizio di Counselling; Psicoterapia Individuale; Psicoterapia di Coppia; Psicoterapia di Gruppo; Consulenza Psichiatrica; Formazione. Lo sconto è valido nelle sedi di: Ancona, Bari, Catania, Empoli, Genova, Livorno, Lucca, Montecatini Terme, Pisa, Pistoia, Prato, Roma, Sarzana, San Giuliano Terme, Spoleto, Valdera, Val di Cornia, Versilia, Vicarello. Per ulteriori informazioni: www.performatsalute.it, www.performat.it Leggi tutto »

CONSUMABILI

CONSUMABILI Ecostore è la catena di negozi, presente in tutta Italia, specializzata nella vendita di consumabili per stampanti, in particolare di rigenerati e compatibili. La sua promessa è un'offerta conveniente in termini di costi, qualità, servizi, innovazione, nel rispetto dell'ambiente. Ecostore offre ai soci Legambiente uno sconto del 10% su cartucce e toner della linea Re-use. Per saperne di più su Ecostore e sui suoi 330 negozi, visita il sito www.ecostore.it Leggi tutto »
 

AGGIORNAMENTI PROCESSI PER REATI AMBIENTALI IN CORSO

I quotidiani oggi riportano alcuni aggiornamenti in merito ai gravi casi di reati ambientali di valenza nazionale.

Il primo contributo riguarda la situazione dell'Ilva di Taranto, tratto dall'edizione di Bari de La Repubblica 24.07.2015:

Disastro Ilva, Vendola a processo a Taranto con la famiglia Riva e l'ex prefetto Ferrante

Quarantaquattro persone e tre società a giudizio per l'inchiesta sul presunto disastro ambientale.L'ex governatore è accusato di concussione aggravata in concorso: "Sento come insopportabile la ferita che mi viene inferta da un'accusa che cancella la verità storica dei fatti". Dieci mesi a monsignor Marco Gerardo

Leggi tutto

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Il secondo articolo informa in merito al caso di Italcantieri di Monfalcone: l'articolo è tratto dall'edizione digitale di Repubblica del 23 luglio.
 

Amianto, condannati 18 ex dirigenti dell'Italcantieri di Monfalcone

Il tribunale di Gorizia ha inflitto pene per complessivi 110 anni e mezzo, più di quanto richiesto dal pm. L'accusa era di omicidio colposo per la morte di 44 lavoratori dello stabilimento
GORIZIA -  Il Tribunale di Gorizia ha condannato 18 ex dirigenti dell'Italcantieri di Monfalcone accusati di omicidio colposo per la morte di 44 lavoratori dello stabilimento, deceduti a causa dell'esposizione all'amianto.Leggi tutto

 °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

L'ultimo articolo è tratto dall'edizione cartacea del Secolo XIX del 24 luglio: è dedicato alle vicende della Tirreno Power di Vado Ligure e informa in merito a quanto rilevato dalla Procura di Savona.


 
Altri aggiornamenti sul caso di Tirreno Power si trovano qui http://www.ilsecoloxix.it/p/savona/2015/07/24/AReWTWEF-sindacalisti_chiudere_impianto.shtml 


??? E' possibile che le grandi imprese non siano in grado di produrre senza commettere reati
ambientali o ricorrere all'evasione fiscale???
 

QUESTA SERA APPUNTAMENTO A SAN REMIGIO




Venerdi  24 Luglio  2015, ore 21,30  nell’ex Abbazia di San Remigio 

TEATRO  

I giorni della büra”, Testi di Gianni Repetto
Interpreti : Roberto Pochettini, Gianni Repetto e Silvana Vigevani
Effetti sonori : MKG Sentimenti
nell'ambito di Abbey Contemporary Art 2015, 
nei luoghi della memoria 
visitabile fino a domenica 26 LUGLIO ore 16-22


giovedì 23 luglio 2015

PRESENTAZIONE DEL LIBRO "MANGIAR SANO CON LE ERBE"


Abbiamo il piacere di annunciare la presentazione del  libro 

della nostra socia Anna Rivera 
 
giovedì 30 luglio h 19

a GAVI, presso OSTERIA DEL MOLINO
 
a cura dell' ORDINE OBERTENGO DEI CAVALIERI DEL RAVIOLO E DEL GAVI
Presentazione del volume:
MANGIARE SANO CON LE ERBE
incontro con l'autrice
Anna Rivera 
interverrà:
Steve Della Casa



INCONTRO FALDE SICURE ALESSANDRIA 23 LUGLIO

Invitiamo i lettori all'incontro che si terrà stasera ad Alessandria, h.21,00 - Via Verona 116  in merito alla questione delle cave e del loro utilizzo come deposito dello smarino del Terzo Valico.



giovedì 16 luglio 2015

GLIFOSATE: APPELLO PER L'INTERDIZIONE DELL'USO DEI DISSECANTI

I CIRCOLI LEGAMBIENTE VAL LEMME E OVADESE - VALLE STURA SI RIVOLGONO ALLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE PER SOLLECITARE L'INTERDIZIONE DEGLI ERBICIDI  DI SINTESI CHIMICA.

Da: "legambientevallemme" legambientevallemme@pec.it
A: "REGIONE PIEMONTE " ambiente@cert.regione.piemonte.it,"Ambiente Provincia Alessandria " protocollo.ambiente@cert.provincia.alessandria.it,"BASALUZZO " amministrazione-basaluzzo@pec.it,"CARROSIO " carrosio@cert.ruparpiemonte.it,"FRANCAVILLA " protocollo.francavilla.bisio@cert.ruparpiemonte.it,"PEC ACQUI TERME " acqui.terme@cert.ruparpiemonte.it,"PEC ALESSANDRIA " comunedialessandria@legalmail.it,"PEC ARQUATA " comune.arquatascrivia.al@legalmail.it,"PEC BOSCO MARENGO " protocollo@pec.comune.boscomarengo.al.it,"TASSAROLO " protocollo@pec.comune.tassarolo.al.it,"VOLTAGGIO " protocollo@pec.comune.voltaggio.al.it, posta@pec.comune.ovada.al.it, belforte.monferrato@cert.ruparpiemonte.it, protocollo@pec.comune.casaleggioboiro.al.it, comune.bosio.al@legalmail.it, info@cert.comune.molare.al.it, mornese@cert.ruparpiemonte.it, parodi.ligure@cert.ruparpiemonte.it, lerma@cert.ruparpiemonte.it.......
Data: Thu, 16 Jul 2015 21:00:42 +0200
Oggetto: APPELLO PER L'INTERDIZIONE DELL'USO DEI DISSECANTI
 

Egregi Amministratori,

inviamo in allegato l'appello sottoscritto dai Circoli Legambiente Val Lemme e Ovadese - Valle Stura in merito alle pratiche di diserbo con uso di dissecanti. I nostri circoli si sono impegnati in una campagna di sensibilizzazione contro l'uso di erbicidi di sintesi chimica sul nostro territorio: l'appello è la prima delle iniziative che intendiamo organizzare durante i prossimi mesi.

Maggiori informazioni sull'argomento si possono trovare qui di seguito:

Il diserbante più usato al mondo è cancerogeno (Corriere della Sera)
http://www.corriere.it/ambiente/15_aprile_08/glifosato-erbicida-cancerogeno-ogm-dcc46586-dde0-11e4-9dd8-fa9f7811b549.shtml

Erbicidi e cancro, l’ultima battaglia della Monsanto (Europae)
http://www.rivistaeuropae.eu/interno/agricoltura-pesca/erbicidi-e-cancro-lultima-battaglia-della-monsanto/

I conflitti di interesse di chi valuta il glifosato (Rinnovabili.it)
http://www.rinnovabili.it/ambiente/conflitti-interesse-glifosato-333/

Ringraziamo per l'attenzione e il riscontro che vorrete accordarci e porgiamo cordiali saluti.

Legambiente Circolo Val Lemme                                             Legambiente Circolo Ovadese e Valle Stura
Casa Certosini, 76 – 15060 Voltaggio (AL)                                       Via Santuario, 22 – Molare
mailto:legambiente.vallemme@tiscali.it                                           serik@libero.it
legambientevallemme@pec.it                                                                 Telefono: 0143 888280 – 349 5363809
https://www.facebook.com/LegambienteValLemme
C.F. 92023840066
Tel 0143 39 21 61 – Cell. 349 67 24 348


CENA DI FINANZIAMENTO RICORSI - TRASTA SABATO 18 LUGLIO


Carissimo Presidente, Caro Giovanni

Pubblichiamo la lettera del Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio in cui rassicura il nuovo Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in merito alla volontà del Governo a procedere con la realizzazione del Terzo Valico nonostante il mancato finanziamento da parte dell'Unione europea. Pressioni sulla Commissione europea sono in corso perché si riesamini il dossier.



mercoledì 15 luglio 2015

Articolo tratto da Il Corriere della Sera del 15/07/2015

La Storia conferma che l'esperianza già vissuta noninsegna nulla, in particolare vorrei riferirmi ai funzionari pubblici "prigionieri" della politica che sanno ma fanno sempre finta di nulla.

Mario Bavastro

Stava: il «piccolo Vajont»
dimenticato di 30 anni fa

Poco dopo mezzogiorno crollarono i bacini di decantazione di una miniera: una colata di acqua e fango a 90 km/h in pochi minuti spazzò via le vite di 268 persone

di Elisabetta Curzel

Trent’anni fa, a mezzogiorno, il paese di Stava si preparava a pranzare. Era una calda giornata di luglio e l’abitato – una piccola frazione del Comune di Tesero, in val di Fiemme (Trentino) – si godeva, con residenti e turisti, la tranquillità delle montagne. Meno di mezz’ora dopo, il paese non esisteva più. Alle 12h22’55” gli argini dei due bacini di decantazione situati sopra l’abitato di Stava si ruppero, creando un fiume di acqua e fango da 160 mila metri cubi, che alla velocità di 90 km orari cancellò tutto quello che incontrò sul proprio cammino. Il fiume di fango portò con sé alberi, case e costruzioni di ogni tipo; ma soprattutto cancellò in un istante l’esistenza di 268 persone, di cui oggi vive solo la memoria.
Una storia che viene da lontano
La storia del perché due bacini straripanti vennero costruiti sopra un abitato, su un terreno scosceso e paludoso, senza ottemperare alle più elementari misure di sicurezza risulta ancora incomprensibile, così come lo è l’eco sempre più fievole del ricordo di una simile tragedia. L’inizio può essere collocato molto lontano nel tempo, addirittura nel XVI secolo, quando si iniziò a sfruttare il monte Prestavel per la produzione di galena argentifera. Secoli più tardi vennero individuati alcuni filoni di fluorite, un minerale utilizzato in metallurgia, in ottica e nell’industria ceramica. Dopo la seconda guerra mondiale la miniera venne gestita da Montecatini, Montedison, Eni e infine Prealpi, società che riuscirono a costruire un’opera importante in un posto sbagliato.
Il posto sbagliato
L’attività estrattiva funzionava così: attraverso una teleferica il materiale di scavo veniva portato in superficie, dove veniva macinato e poi lavato con acqua e sostanze specifiche per separare la parte utile dallo scarto (flottazione). Quest’ultimo, una sorta di fango sottile composto al 95% da acqua, veniva depositato nel bacino di decantazione; la parte più pesante col tempo finiva sul fondo, mentre l’acqua di superficie, pulita, veniva incanalata da tubi di drenaggio che la portavano a valle. Impianti di questo tipo, secondo Daria Dovera, geologa che al processo per la tragedia di Stava fu perito di parte civile, vengono normalmente costruiti in luoghi opportuni: lontani dai centri abitati, seguono rigorose norme di sicurezza e hanno molto spazio a disposizione per ospitare i materiali di scarto. I bacini di Stava erano un’infelice eccezione: costruiti in una valle, su un lato della montagna e su un terreno scosceso e paludoso, erano situati sin dall’inizio nel posto sbagliato.
Un bacino su un terreno paludoso
Ma la miniera portava soldi. Il peccato originale, se esiste, va ricercato nella decisione presa nel 1961. In quell’anno, la Montecatini acquistò alcune particelle di terreno da un privato e altre dal Comune di Tesero - il paese a cui Stava fa capo – chiedendo e ottenendo la concessione per una discarica. La società chiese quindi alla Forestale – l’organo preposto a vigilare sulle caratteristiche idrogeologiche di un territorio – il permesso di costruire un «rilevato» (ossia un argine) di 9 metri, e lo ottenne, nonostante il terreno fosse paludoso. Domandò infine al Genio civile di poter captare l’acqua del rio Stava, e pure quello le venne concesso. Ora la Montecatini aveva a disposizione il terreno, la possibilità di costruire un terrapieno che per la misura limitata non poteva essere considerato una diga (che inizia a essere tale solo dai 10 metri in su), e che quindi sfuggiva ai regolamenti costruttivi in materia, e aveva persino l’acqua per la flottazione.
I bacinI «inesistenti»
Il limite più evidente – ovvero il fatto che un argine di 9 metri sarebbe stato riempito nel giro di due o tre anni, mentre lo sfruttamento della miniera era previsto per venti – non preoccupò nessuno. Una volta realizzato il primo strato del «rilevato» se ne costruiva un altro, e poi un altro ancora: si pensi a una torta nuziale in sezione, un poco storta; ai rilevati come alla decorazione a margine, e ai fanghi come alla crema in superficie. Nel 1971 il primo bacino aveva innalzato e riempito tutti gli strati possibili: era tempo di costruirne un altro, e lo si fece più a monte. Rimane incomprensibile il fatto che all’epoca, e poi fino al 1985, sulle carte non esistesse traccia dei due bacini, citati ancora in una mappa dell’anno del crollo come «area agricola di interesse secondario». I bacini c’erano, ma non essendo nati come dighe non ne portavano il nome; e ciò che non ha nome non venne riportato su alcuna mappa catastale né sul piano urbanistico di Tesero o della Provincia di Trento.
Il secondo bacino
Nel 1974 Giuseppe Zanon, sindaco di Tesero, segnalò al Distretto minerario della Provincia di Trento che forse non era il caso di innalzare anche il secondo bacino; gli venne risposto (dopo un sopralluogo di cui vennero incaricati gli stessi concessionari della miniera, passata all’epoca a Fluormine, del gruppo Montedison) che invece sì, lo si poteva fare «con le dovute cautele». La sua lettera venne archiviata. Prima del collasso dell’opera, nello stesso 1985, accaddero due incidenti.
Un crollo annunciato
Il primo avvenne a gennaio: un tubo di drenaggio del bacino superiore, collocato sotto i fanghi e piegato dal loro peso, si era dissaldato, causando delle perdite. Per il freddo, inoltre, si era gelata la tubazione che portava l’acqua dal bacino superiore a quello inferiore, bloccando il normale deflusso dell’acqua di risulta. Queste rotture avevano creato una tasca d’acqua alla base dell’argine più alto, che era parzialmente franato all’esterno. Il secondo problema si verificò a maggio. Forse per un naturale assestamento del terreno, una delle tubazioni poste sotto l’argine inferiore si ruppe in un giunto, e cominciò a fare da sifone: in altre parole, risucchiò quanto gli stava sopra, creando una piccola voragine. Per colmarla, i tecnici fecero prima una gettata di cemento, e poi riempirono il tutto con sabbia asciutta prelevata dal bacino sovrastante. Ciò che il 19 di luglio del 1985 rovinò sul paese di Stava, cancellando le 268 persone che vi si trovavano, erano giganti dai piedi di argilla.
Il processo e le condanne
Il processo che seguì alla catastrofe si concluse nel 1992 con dieci condanne per un totale di 37 anni di prigione. Nessuno scontò la pena detentiva. «Mentre il Vajont è conosciuto, di Stava non ne parla più nessuno», lamenta Daria Dovera, che per il trentennale ha scritto Stava: incultura, imperizia, negligenza, imprudenza (ed. Fondazione Centro studi del Consiglio nazionale dei geologi). Il testo, secondo l’autrice, «vuole far conoscere ciò che è successo, e far riflettere sulle azioni compiute da vari soggetti a vario titolo. In un momento di crisi come questo, quando ci si sente dire “se non fai il lavoro tu, me lo fa qualcun altro più in fretta e a prezzo più basso”, è più importante che mai ricordarsi l’importanza di attenersi a un’etica e a un codice deontologico».

Follow by Email