Translate

lunedì 30 novembre 2015

APPELLO DEI RICORRENTI CONTRO IL TERZO VALICO

APPELLO

UN AIUTO ALL'OPPOSIZIONE AL TERZO VALICO

Il Terzo Valico dei Giovi è un progetto di linea ad alta velocità tra Genova e Tortona, che prevede un tunnel di 39 km sotto l'Appennino, con un costo di 6,2 miliardi di euro, di cui non esiste una valida analisi costi-benefici.
L'opposizione all'opera si è finora manifestata in varie forme come quella legale, che recentemente ha visto il pronunciamento del TAR del Lazio nei confronti dei ricorsi presentati dalle associazioni Amici Delle Ferrovie e dell'Ambiente e Pro Natura e da 15 abitanti della zona.
L’esito negativo della sentenza, arrivata dopo sette mesi, ci ha lasciato molto perplessi sia per il modo in cui sono state respinte le nostre argomentazioni sia per la condanna al pagamento delle spese di lite, determinate in 4000 euro.
In particolare non condividiamo il modo in cui sono state valutate la questione amianto e quella idrogeologica con la piena accettazione delle giustificazioni addotte dal Co.civ. (Consorzio Collegamenti Integrati Veloci, General Contractor dell'opera) senza, per conto nostro, un approfondimento dei temi così rilevanti, come sta venendo alla luce in questi giorni a seguito delle considerazioni delle Arpa Piemonte e Liguria sui rischi per l'amianto. Le modalità utilizzate finora dal Co.civ. secondo le due Arpa, comportano un margine di errore fino al 98%.
E' grave il pericolo che si corre in queste zone per quanto riguarda le fonti che alimentano gli acquedotti dei comuni di Arquata Scrivia, Gavi, Serravalle Scrivia, Novi Ligure e Pozzolo Formigaro.
In conclusione ci pare che questa sentenza sia una sorta di celebrazione dell’indiscutibile corretta esecuzione dell’opera da parte del Co.civ. (anche se i fatti dicono il contrario), ma soprattutto un atto di scoraggiamento di ogni forma di opposizione sul piano legale verso le Grandi Opere, che devono essere fatte ad ogni costo.
La condanna al pagamento delle spese legali, oltre alle elevate cifre già sostenute per impugnare gli atti dei ricorsi, ci mette seriamente in difficoltà. Ci troviamo pertanto a chiedere aiuto a chi si sente idealmente a noi vicino.

Associazione AFA – Amici delle Ferrovie e dell’ambiente e i 
cittadini firmatari del ricorso.

Chi volesse contribuire può fare riferimento alle seguenti 
coordinate bancarie:
 IT 35 W076 0110 4000 0102 3096 801
Grazie a tutti.