martedì 11 aprile 2017

IL RITORNO ALLA TERRA DELLE NUOVE GENERAZIONI

Segnaliamo questo articolo interessante comparso sul sito della rivista onlineCittà Nuova


Fare impresa in montagna



Chi punta sulla terra è ben consapevole di quattro grandi novità rispetto al secolo scorso.

Le grandi distese della pianura padana. Di mais e foraggio. Le colline di vigneti, fitte ed esposte. Un progresso notevole, quello agricolo nel Paese. 
Passi in avanti tecnologici, legati a investimenti, al sostegno della politica agricola comune dell’Unione europea, alla modernizzazione delle produzioni. 

Anche se qui – pianura e collina – non mancano le contraddizioni, vale la pena di guardare a quello che è successo nel restante 40 per cento del Paese. È sull’agricoltura di montagna che è utile oggi concentrarsi. Perché è nelle aree interne che si concentrano le opportunità di miglior progresso e più accattivante sviluppo. 

Sono in calo le stalle e il numero di capi, non vi è dubbio. Ma il “ritorno” all’agricoltura che negli ultimi anni è stato ben descritto da Coldiretti e dalle altre associazioni agricole, ha indotto il ministero delle Politiche agricole di lanciare una serie di misure per sottrarre terre all’abbandono e alla facile edificazione. Sempre su pianura e collina, va ribadito.

Nelle aree montane, le dinamiche sono state un po’ diverse. Un minor consumo di suolo si è unito all’aumento dell’abbandono e alla riduzione delle superfici agricole utilizzabili a causa della crescita del bosco. Un punto percentuale l’anno in più, negli ultimi due decenni. Così sono saltate le logiche di uso dei terrazzamenti, dei pendii per il pascolo, della turnazione e della gestione agricola attiva per la produzione a livello famigliare e più ampio.

Un processo che solo da alcuni anni è giunto a un’inversione. Non che il bosco sia stato fermato da precise politiche di contenimento, ma va riconosciuto che anche nelle aree montane, le nuove generazioni tornano a investire facendo riferimento al settore primario come primo fronte sul quale creare reddito. Si torna a fare impresa in montagna e chi punta sulla terra è ben consapevole di quattro grandi novità rispetto al secolo scorso. Decisive.  LEGGI TUTTO

Follow by Email