Translate

lunedì 12 settembre 2016

LA CAROVANA DELLA SAGRA DELLA ZUCCA E' IN MOVIMENTO!



E' partita la carovana della III Sagra della Zucca: la festa itinerante che sostiene l'agricoltura a dimensione umana e rispettosa dell'ambiente.
Dopo aver visitato per due edizioni il comune di Carrosio, la carovana si sposta in un'altra bella località della Val Lemme per far conoscere il paesino di Tassarolo, con il suo castello e le sue vigne.
Ci sarà un mercato contadino di frutta, verdura, formaggi, salumi, confetture, farine, mieli, vini e prodotti tipici delle valli limitrofe. Ma sarà presente anche l'artigianato legato al mondo dell'agricoltura: attrezzi agricoli fatti a mano, coltelleria, impagliatori, oggetti curiosi in legno e materie prime naturali, editoria.

Ci saranno laboratori e incontri informativi sulla cultura  agricola e i bimbi potranno sfidarsi ancora una volta con la Zuccaccia e i suoi premi golosi.

I musici e il cibo di strada, con degustazioni legate al tema della zucca, accompagneranno la giornata, lungo le vie de paese: è comunque previsto l'allestimento di un'area picnic per il pranzo al sacco.

 Madama La Zucca sarà la protagonista di una competizione che si concluderà con la premiazione delle seguenti categorie:

- La zucca più pesante
- La zucca più lunga
- La zucca più bella
- La composizione più bella
- La
più bella decorazione
di finestre/balconi/cortili di Tassarolo
- La zucca più strana
- La zucca più pesante coltivata nel Comune di Tassarolo

Chi volesse partecipare alla gara, potrà iscriversi il giorno stesso entro le ore 12 presso il banco di Legambiente.

Ricordiamo che la festa della Zucca è un'occasione per riflettere sull'ambiente, sul territorio e sulle politiche sostenibili per la sua gestione: dall’offerta di cibi sani e prodotti con un’agricoltura buona per l’ambiente, dalla distribuzione dell'acqua pubblica, all'utilizzo dei materiali compostabili, alla riduzione dei rifiuti e alla loro raccolta differenziata. Anche quest’anno i visitatori potranno conferire in appositi contenitori le lampadine a basso consumo energetico esaurite.
Perché un’economia virtuosa, lungimirante e a favore di tutta la collettività è possibile con l’impegno di tutti e senza grandi opere. 



A PARTIRE DALLE 9,30 FINO AL TRAMONTO