martedì 7 giugno 2016

CON L'ACQUA NON SI SCHERZA: 24 SINDACI E I CITTADINI MANIFESTERANNO AD ALESSANDRIA, SABATO 11 GIUGNO



RICEVIAMO E VOLONTIERI PUBBLICHIAMO L'APPELLO PER LA PARTECIPAZIONE ALLA


MANIFESTAZIONE DELL'11 GIUGNO
AD ALESSANDRIA, H.16,00 TEATRO COMUNALE

INDETTA DAI COMITATI DI BASE DELLA VALLE BORMIDA IN DIFESA DELLA FALDA ACQUIFERA DI SEZZADIO-PREDOSA.
Ricordiamo che  la manifestazione ha l'obiettivo di sensibilizzare cittadini e amministratori sul tema della qualità della nostra acqua e sulla sicurezza di una delle più grandi falde acquifere, che serve il basso Piemonte e che è attualmente minacciata da diversi progetti industriali e infrastrutturali, tra cui lo stoccaggio di una parte dello smarino del Terzo Valico.
Il Circolo Legambiente Val Lemme aderisce all'iniziativa.

Dal sito di PiemonteLife
ALESSANDRIA 7 GIU – Ancora una volta in Val Bormida si manifesterà per difendere l’ambiente: i Comitati di Base della Valle Bormida, Sezzadio Ambiente, Comitato ZenZel di Visone, sfileranno per le vie di Alessandria in difesa dell’acqua l’11 giugno dalle 16,45, . Si prevede una grande partecipazione popolare, con cittadini che arriveranno con una decina di pullman da tutta la valle, di 24 sindaci e di molti agricoltori che sfileranno con i loro mezzi di lavoro.  Tra le richieste principali, la revoca dell’autorizzazione del progetto di discarica nel territorio di Sezzadio, il rifiuto di concessioni di nuove lavorazioni nell’area di Predosa negli stabilimenti ‘Grassano Riccoboni’. Particolarmente contestata la concessione, in discussione a breve alla Conferenza dei Servizi, che prevede il trattamento di 420 sostanze tossico-nocive (solventi, pesticidi, terre contaminate da metalli pesanti, percolati di discariche) sopra il campo pozzi Amag di Predosa. I manifestanti lamentano anche il fatto che la discarica di Sezzadio realizzerebbe una circonvallazione intorno al paese, tagliando in due molti terreni, a uso esclusivo dell’azienda.

 A questo proposito, il circolo Legambiente dell'Ovadese e Valle Stura ha presentato un appello ai consiglieri regionali perché venga adottato un provvedimento di tutela delle falde di ricarica della provincia di Alessandria.




Follow by Email