giovedì 26 novembre 2015

IL TELERISCALDAMENTO AD ALESSANDRIA

In merito al dibattito in corso relativo alla proposta di un impianto di teleriscaldamento ad Alessandria, pubblichiamo di seguito alcune note relative alla posizione dei circoli di Legambiente della provincia e del Regionale.

Caratteristiche “pregiudiziali” senza le quali, a giudizio delle Legambiente della provincia di Alessandria  e di molti cittadini della zona, l’ impianto di teleriscaldamento di Alessandria sarebbe ritenuto non accettabile. Il teleriscaldamento dovrà essere sempre caratterizzato da un bilancio ambientale positivo a livello locale, che andrà valutato separatamente per ciascun tipo di inquinante che possa alterare la qualità dell’aria (NOx, PM10, PM2,5, CO, SOx, ecc), e confrontato con i limiti prescritti pro tempore per l'uso del metano in caldaie condominiali, con dimostrazione a livello di progetto e con garanzia e verifica del mantenimento in tutta la fase di esercizio.Le emissioni di gas climalteranti, confrontate con l’utilizzo del metano nelle caldaie condominiali e dell’energia elettrica distribuita dalla rete, dovranno presentare un bilancio positivo a livello globale, valutato con modalità LCA, positività che dovrà essere dimostrata in fase di progetto, nonchè periodicamente verificata, e mantenuta per tutta la fase di esercizio.Deve essere garantito, in modo irreversibile, che anche le eventuali integrazioni future degli impianti di generazione che alimentano la rete di teleriscaldamento assicurino il rispetto delle caratteristiche emissive previste ai precedenti punti 1) e 2).Per tutta la durata della convenzione, il teleriscaldamento dovrà utilizzare come combustibile solo gas naturale, oppure fonti energetiche rinnovabili che, anche a livello locale, non risultino peggiorative per nessun tipo di emissione inquinante.Il prezzo per gli utenti finali dovrà essere sempre mantenuto più basso di quello risultante pro tempore dall’utilizzo diretto del metano nelle caldaie condominiali, escludendo l’IVA dal confronto.
Legambiente Piemonte e VdA Settore Energia
Legambiente Casale Monferrato
Legambiente Ovadese e Valle Stura
Legambiente Vallemme

Follow by Email