Translate

venerdì 30 ottobre 2015

TANGENTI: ARRESTATO IL PRESIDENTE DI RETE FERROVIARIA ITALIANA

E pensare che il problema sono coloro che da anni denunciano le consorterie di malaffare e informano sull'illegalità che ormai pervade buona parte dei centri decisionali di questo Paese. Ricordiamo che RFI è il committente di alcune grandi opere: ci auguriamo che prenda le distanze da chi gestisce i soldi pubblici in questo modo.

Da La Stampa del 29 ottobre 2015 

Tangenti, arrestato il presidente della Rete Ferroviaria italiana. Trovato il libro mastro

L’inchiesta riguarda i lavori relativi a un appalto di 26 milioni di euro. Gli indagati sono quattro . Ai domiciliari anche due dirigenti del Corpo Forestale della Regione Sicilia
 

ANSA
Il momento dell’arresto di Dario Lo Bosco, Presidente RFI




29/10/2015
Nuovo scandalo con arresti eccellenti in Sicilia. La polizia di Stato ha posto agli arresti domiciliari tre funzionari pubblici con l’accusa di concussione e induzione indebita a dare o promettere utilità. Altre quattro persone state indagate. Gli arrestati sono il presidente di RFI (Rete Ferroviaria Italiana), Dario Lo Bosco, docente universitario, nonché presidente dell’Azienda Siciliana Trasporti (AST) ed ex Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Catania, e due alti funzionari del Corpo Forestale della Regione Sicilia, Salvatore Marranca e Giuseppe Quattrocchi.  
Leggi tutto