giovedì 3 settembre 2015

OPS....

Da Repubblica 2 settembre 2015

Calo petrolio, le navi allungano le loro rotte: il giro del Capo preferito a Suez

Calo petrolio, le navi allungano le loro rotte: il giro del Capo preferito a Suez
(reuters)
Fino a 6.400 chilometri in più per circumnavigare l'Africa piuttosto che passare attraverso il canale dell'Egitto. Il basso costo del carburante rende convenienti i viaggi più lunghi: le compagnie incassano 29mila dollari al giorno. E i trader sfruttano l'opportunità di lasciare i carichi in giro per il pianeta in attesa di piazzarli al miglior offerente.

MILANO - Se il pieno di benzina venisse via a un prezzo di sconto, non fareste anche voi la strada più lunga per risparmiare l'autostrada? Così fanno le compagnie di trasporto marittimo, in particolare quelle che caricano le loro navi cisterna di gasolio e carburante per i motori jet. Con il risultato di allungare le rotte di 4mila miglia, 6,400 chilometri, pur di guadagnare qualcosa in più e tenere impegnata la flotta, in attesa di capire chi sia il miglior offerente sul quale riversare il carico.

Follow by Email