venerdì 30 gennaio 2015

ASSEMBLEA POPOLARE QUESTA SERA AD ARQUATA


‘Ndrangheta, perquisita la casa di Monterosso del senatore Grillo

"La Spezia - Le auto dei carabinieri hanno iniziato a scivolare verso il centro Monterosso alle prime luci dell’alba. Lampeggianti accesi, a turbare la quiete del borgo delle Cinque Terre, quasi disabitato nel periodo invernale. Chi era già sveglio a quell’ora ha sentito le macchine sfrecciare e si è affacciato. Ha notato dove si stavano dirigendo i militari, non vi erano dubbi su quale fosse la casa. Era la residenza di una delle figlie dell’ex senatore Luigi Grillo, scarcerato sul finire del 2014 dopo quasi tre mesi di detenzione nel carcere milanese di Opera per via del suo coinvolgimento nell’inchiesta sugli appalti dell’Expo 2015. "
Vai all'articolo del Secolo XIX


 

"Papa Sergio (zero tituli)"

"Al confronto Monti era il carnevale di Rio. Ho guardato e riguardato l’unica intervista a Sergio Mattarella disponibile su YouTube, ambientata su un divano a fiori non vivacissimi. In quattro anni ha ricevuto zero commenti. Questo è il primo."
Vai all'articolo de "La Stampa"

martedì 27 gennaio 2015

CONVEGNO SULL'ALIMENTAZIONE NELLE SCUOLE - OVADA, 30 GENNAIO ORE 17.00

L’associazione di volontariato Legambiente Ovadese e Valle Stura, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo S. Pertini di Ovada, organizza un convegno sull’alimentazione sana e sostenibile per il pianeta, con particolare riferimento all’alimentazione dei bambini.
 Il convegno dal titolo
"Verso la cultura del benessere: l’alimentazione nelle mense scolastiche.
Quali scelte per i nostri figli?"
 si terrà venerdì 30 gennaio, dalle 17 alle 19, presso l’aula magna dell’istituto S. Pertini, in via Galliera 2, ad Ovada.
 Il dottor Paolo Bellingeri, medico chirurgo con perfezionamento in nutrizione, per l’Associazione Sana Forchetta farà un intervento dal titolo “L'alimentazione per migliorare la salute di tutta la famiglia”.
La dottoressa Denise Filippin, laurea magistrale in Scienze Biologiche, appassionata di alimentazione, dal 2003 esercita la libera professione come nutrizionista, parlerà di “Vegetale, biologico e locale: il cibo rispettoso della salute e dell'ambiente".
La professoressa Claudia Boetto vicepresidente del comitato tecnico scientifico per la mensa scolastica di Grugliasco, illustrerà l’“Educazione alimentare per insegnanti e famiglie per il sostegno della mensa scolastica”.
Mariano Turigliatto, docente, ecologista, già sindaco di Grugliasco, ci racconterà L'esperienza della mensa scolastica di Grugliasco".
A novembre il Consiglio Comunale di Ovada, ha scelto di dedicare attenzione alle mense scolastiche rinviando la discussione della mozione sull'utilizzo di cibi biologici per approfondire la tematica e proporre successivamente un documento congiunto maggioranza-minoranza.
Riteniamo a questo punto utile dare un nostro contributo al dibattito approfondendo l'argomento con insegnanti e genitori, sottolineando l’importanza sia della scelta del biologico, sia della riduzione delle proteine animali nell’alimentazione dei bambini, senza dimenticare che i bambini imparano a mangiare guardando quello che fanno gli adulti.
Come Legambiente crediamo sia il momento di ripensare alla nostra alimentazione analizzandone i costi di natura ambientale, veterinaria, sociale ed i costi economici, e crediamo sia proprio il caso di affermare che “Il futuro inizia a tavola”, come l’ottobre scorso intitolava un convegno tenutosi a Milano per iniziare il percorso verso EXPO2015.
Michela Sericano
Circolo Progetto Ambiente Legambiente Ovadese e Valle Stura
349-53.63.809349-53.63.809

venerdì 23 gennaio 2015

ELETTRODOMESTICI IN STAND BY: SPRECHI PER UN MILIARDO DI € ALL'ANNO!

Secondo Avvenia, lo spreco di energia elettrica per mantenere gli elettrodomestici in stand by ammonta ad un MILIARDO DI EURO L'ANNO (pari all'11% dell'energia prodotta). Sembrerebbe inoltre che molti degli elettrodomestici definiti di nuova generazione venduti in Europa, avrebbero le stesse proprieta' energivore di quelli di vecchia concezione, venendo meno alle norme relative dello stand by che richiedono la fabbricazione di elettrodomestici a basso consumo energetico. Cio' comporterebbe una assorbimento da parte delle apparecchiature ferme di oltre tre watt di potenza, pari al triplo consentito dalla comunita' europea in materia del 2010.
E a pagare non sono solo i cittadini, con una spesa per famiglia che puo' superare i 400 € all'anno, ma ovviamente  anche l'ambiente. Correggere le brutte abitudini comporterebbe una riduzione di emissioni di anidride carbonica pari a 3.6 milioni di tonnellate/anno. Adottare una politica di risparmio anche a livello familiare svolgerebbe una meritiera azione educativa, oltre alla salvaguardia dell' Ambiente, la piu' preziosa eredita' per le generazioni future.
 

"Ambientalisti sconfitti: la Svezia dice sì alla caccia ai lupi"

"La Corte del Paese nordico ha stabilito che 36 esemplari possono essere uccisi."

mercoledì 21 gennaio 2015

L’agriturismo No Tav che rifiuta di ospitare gli operai del Terzo valico: “Ci vuole coerenza”

"Molte altre strutture ricettive tra Val Lemme e Valle Scrivia sono piene di operai del Terzo valico ma l’agriturismo La Sereta, a Tegli (Fraconalto) ha preferito rinunciare a un’entrata economica sicura. «E’ una questione di coerenza – dicono Roberto Pisani e Barbara Coscia, titolari e fondatori del locale circa 15 anni fa -. Da sempre siamo contrari al Terzo valico, partecipiamo alle manifestazioni e alle assemblee, per cui non ci andava di prendere soldi da chi vuole costruire un’opera che noi consideriamo un danno per il territorio in cui viviamo»."
Vai all'articolo de "La Stampa"

lunedì 19 gennaio 2015

LA LISTA DEI DESIDERI

... sfogliando tra i ricordi di scuola dei figli.
Perchè non diamo ascolto ai bambini? Quanto buon senso che a noi manca e pazienza gli errori di ortografia!

 

LE NOSTRE VALLI

Brugneto e Lavagnina, come visti durante il fine settimana.


 

 

venerdì 16 gennaio 2015

PER GLI AMICI PESCATORI CHE CI SUPPORTANO


"PORGI L'ALTRA NOCCA"

"Per delucidazioni ho telefonato a un amico parroco. Cosa deve fare uno, se gli insultano la madre? ho chiesto. E lui, dopo averci pensato un po’: se è un santo, incassa e perdona, altrimenti manda al diavolo l’insultatore e magari lo denuncia. Di pugni il parroco non ha parlato. Probabilmente sarà un prete all’antica, più da sagrestia che da bar, mentre il momento storico sembra richiedere alle figure istituzionali di assumere il linguaggio emotivo delle persone comuni. Vi ricorrerò anch’io, che istituzionale per fortuna non sono: «Gioco di mano, gioco di villano». Lo diceva sempre la mia mamma e se qualcuno osa criticarla gli mando un pugno del Papa. "

mercoledì 14 gennaio 2015

A SCUOLA SI STUDIERA' EDUCAZIONE AMBIENTALE

"Il progetto del Ministero dell'Ambiente e del Miur potrebbe partire già dal prossimo anno in tutte le scuole"
Vai all'articolo de "La Stampa"

ANGUILLE ADDIO (E NON SOLO)!

 
Sulle tavole dell'Italia settentrionale l'anguilla è stata, fino a pochi decenni or sono, un piatto sempre presente, gradito e a basso costo. Dopo un temporale era sufficiente sistemare una nassa all'imbocco dei canali d'irrigazione per catturarne a decine. Oggi la situazione è drasticamente cambiata.

 "È sempre più preoccupante innanzitutto la situazione delle anguille europee, una situazione che secondo Ocean2012 richiederebbe "il fermo assoluto di tutta la pesca". A fine 2010 l'Unione Europea, pressata dalla comunità scientifica e dalle associazioni ambientaliste, ha tentato di negoziare un divieto temporaneo di pesca sulle anguille, ma non è andato a buon fine, specialmente per l'opposizione della Francia, che rifornisce l'ampio e remunerativo mercato cinese con le anguille pescate nel Golfo di Biscaglia."
 
E' di oggi la risposta del Prof. Paolo Galli  (Ecologo Università Bicocca) ad un lettore, pubblicata sul Corriere della Sera, dove si legge a proposito del rischio d'estinzione dell'anguilla: "Questi pesci hanno intrapreso una strada evolutiva difficilmente compatibile con l'antropizzazione del mondo". Ed ancora: "Ci sono poi nuove malattie diffuse attraverso gli allevamenti, l'inquinamento delle acque ed il bracconaggio. Tutto questo ha ridotto in pochi anni gli stock ittici di oltre il 99%."

SPUNTI DI RIFLESSIONE

 
Riportiamo qui di seguito alcuni link che contengono dati interessanti sulla qualità dell'aria, sullo stato di diffusione degli impianti fotovoltaici a livello nazionale nel 2013 ....e un piccolo cammeo di due intellettuali  italiani a cui il canale televisivo ARTE rende omaggio.
Buona lettura e buon ascolto!
 
 
Nuovo rapporto di ISPRA sulla qualità dell'ambiente urbano, anche per le città di Aosta, Torino, Alessandria, Asti e Novara.
 
 
§§§

Fotovoltaico 2013: pubblicati il rapporto statistico e la relazione delle attività sull' incentivazione degli impianti fotovoltaici.

 Il GSE pubblica il Rapporto statistico sugli impianti fotovoltaici e la Relazione delle attività sull'incentivazione degli impianti fotovoltaici.
I documenti illustrano lo stato di diffusione degli impianti fotovoltaici in Italia e i principali risultati ottenuti attraverso il Conto Energia nel 2013.
A fine 2013 in Italia risultano in esercizio circa 18 GW che hanno prodotto nel corso dell’anno 21,6 TWh. Oltre il 98% della potenza cumulata installata ha richiesto l’accesso al meccanismo del Conto Energia.
Leggi tutto

 §§§

Da rivedere su ARTE TV

L’Italie – Erri de Luca et Claudio Magris

Mercredi 13 novembre 2013 à 22h35
Voir et revoir sur
ARTE VOD
Erri de Luca et Claudio Magris sont deux des plus grands écrivains italiens contemporains. Ils viennent d’horizons différents : Erri de Luca est napolitain, du « Sud », ancien militant d’extrême gauche, marqué par les souvenirs du passé, à la parole ascétique et contestataire. Claudio Magris vit et écrit à Trieste, ville du « Nord », intellectuel et éditorialiste social démocrate, sa parole est volubile et volontiers ironique.


 

 

 

domenica 11 gennaio 2015

TORINO, IL GIALLO DELL'AMIANTO IMPORTATO DALL'INDIA

«La scoperta è sorprendente e allo stesso tempo inquietante: nonostante i divieti vigenti dal 1992, l’Italia ha importato nel 2012 ingenti quantità di amianto dall’India, addirittura come maggiore importatore con 1040 tonnellate. È tutto scritto in documenti ufficiali. Il dato è stato anche confermato dall’Agenzia delle Dogane». 
Vai all'articolo de "La Stampa"

CANTIERI DEL TERZO VALICO E ACCESSO DEI MEZZI DI SOCCORSO

       
Da Alessandrianews 11.01.2015
Voltaggio

Usb Vigili del fuoco: "Il Cociv ha previsto l'accesso ai mezzi di soccorso?"

I sindacati dei vigili del fuoco contro i cantieri del Terzo Valico: secondo le segreterie provinciali di Alessandria e di Genova della Usb, l’Unione sindacale di base, le strade di accesso ai cantieri potrebbero essere di difficile transitabilità per i mezzi dei pompieri.
VOLTAGGIO - I sindacati dei vigili del fuoco contro i cantieri del Terzo Valico: secondo le segreterie provinciali di Alessandria e di Genova della Usb, l’Unione sindacale di base, le strade di accesso ai cantieri potrebbero essere di difficile transitabilità per i mezzi dei pompieri.
Leggi tutto:

ANCORA SUI PESTICIDI NEONICOTINOIDI e MORIA DELLE API

Riceviamo dai nostri soci Luciano e Piero l'invito ad aderire all'appello promosso da POLLINIS per vietare l'uso dei pesticidi che uccidono le api.

Da qualche settimana, l'organizzazione ha diffuso un video in francese, inglese e tedesco:


per informare il maggior numero possibile di persone in Europa su quella che definiscono una catastrofe senza precedenti che potrebbe verificarsi se si consentirà la decimazione di api e altri insetti impollinatori da parte dei neonicotinoidi.

Maggiori informazioni  le potete trovare ai seguenti indirizzi:
 
Madame, Monsieur,
La campagne lancée par Pollinis pour l'interdiction des pesticides tueurs d'abeilles bat son plein !
Il y a quelques semaines, notre association a lancé une vidéo en français, en anglais et en allemand, pour informer un maximum de personnes en Europe sur la catastrophe sans précédent qui nous attend si nous laissons ces produits décimer les abeilles et les pollinisateurs.
Si vous ne l'avez pas encore vue, vous pouvez y accéder en cliquant ici.
A l'heure où je vous écris, notre pétition aux institutions européennes pour faire interdire les pesticides néonicotinoïdes mortels pour les abeilles a franchi la barre des 250 000 signataires.
Des personnes qui vivent en France, mais aussi en Suisse, en Belgique, en Autriche, au Royaume-Uni, aux Pays-Bas, en Suède, en République Tchèque, en Bulgarie ou en Grèce, rejoignent le mouvement et nous envoient des messages de soutien.
Ils nous encouragent à aller jusqu'au bout. Et c'est ce que nous allons faire !
Ici à Pollinis, l'équipe est sur le pont pour organiser toutes les actions nécessaires pour donner un maximum d'impact à cette campagne :
- Elaboration d'argumentaires, reprises d'études scientifiques et distribution de notes de synthèse à tous ceux qui s'occupent, de près ou de loin, d'agriculture ou d'environnement auprès des institutions européennes ;
- Prise de rendez-vous avec des députés européens, des fonctionnaires de la Commission européenne et des membres du Conseil économique et social, pour être sûrs que notre message soit bien entendu de tous ceux qui prennent des décisions à Bruxelles ;
- Diffusion maximale de notre vidéo d'information, pour rallier encore le plus grand nombre possible de personnes à notre mouvement de protestation et faire masse pour contrer l'influence des lobbies agrochimistes sur les institutions européennes.
C'est beaucoup de travail, mais l'enjeu est gigantesque : si nous ne faisons pas pression, de toutes nos forces, sur les décideurs européens, alors notre pétition restera lettre morte.
Ce sera comme si personne ne s'était opposé au saccage de l'environnement perpétré par les industries agrochimiques. Ces firmes auront alors la voie libre pour convaincre tranquillement les institutions européennes de ré-autoriser leurs produits…
..Au détriment des abeilles, de la biodiversité, et de l'alimentation de toute la population, maintenant et à l'avenir !
Nous n'avons pas le choix : il faut agir, et vite !


 
C'est pourquoi je vous demande, si vous ne l'avez pas encore fait, de signer vous aussi la pétition pour l'interdiction des pesticides néonicotinoïdes tueurs d'abeilles en cliquant ici.
Et le plus important : prenez SVP quelques minutes supplémentaires pour transférer le lien vers la vidéo et la pétition à tous vos contacts, amis, collègues ou membres de votre famille.
Vous pouvez copier/coller les liens suivants dans un email, ou sur les réseaux sociaux :
Français : http://actions.pollinis.org/actions/stop-neonics-fr/
Anglais : http://actions.pollinis.org/actions/stop-neonics-en/
Allemand : http://actions.pollinis.org/actions/stop-neonics-de/
Un grand merci pour votre aide dans ce combat crucial pour l'alimentation et la santé des futures générations.


Bien cordialement,
Nicolas Laarman
Délégué général
POLLINIS


 
Pollinis est un mouvement citoyen européen, indépendant, à but non lucratif, qui mène des campagnes auprès des hommes politiques et des institutions européennes pour accélérer - en Europe et dans le monde - le passage à une agriculture durable, respectueuse de l'environnement et des pollinisateurs dont elle dépend. Pollinis repose entièrement sur les dons de citoyens engagés comme vous dans ce combat vital pour l'avenir de l'agriculture et de la planète, et ne reçoit aucun financement de gouvernements ou d'organisations professionnelles pour pouvoir conserver une parfaite indépendance vis-à-vis de tout pouvoir économique ou politique. Si vous souhaitez apporter votre soutien financier à nos actions, cliquez ici pour accéder à notre page de don sécurisée.

 

 

 

 

giovedì 8 gennaio 2015

DAL SITO DE LA QUARANTINA:MANDILLO DEI SEMI E EVENTI CORRELATI


Venerdì 16 gennaio, a Ronco Scrivia GE
dalle ore 19, cinema Columbia - ingresso libero
Serata Valle Scrivia - VI edizione
Progetti per il territorio, prodotti locali, musica tradizionale con i Musetta e danze con il gruppo Musa.
Organizzata da Pro Loco Ronco Scrivia
con il patrocinio del Parco Antola e del Comune di Ronco Scrivia
Info: 010 9657020
 
§§§
 

Sabato 17, ore 16:30 – Ronco Scrivia, Cinema Columbia
Pentàgora Edizioni presenta la premiazione della I edizione del
Concorso letterario nazionale
per la narrativa e la saggistica dedicate al mondo rurale
PAROLE DI TERRA
INGRESSO LIBERO - per informazioni: 347.1062206 -

Seguirà rinfresco offerto dalla Pro Loco Ronco Scrivia

Ore 21 - proiezione del film di Wim Wenders IL SALE DELLA TERRA
 

§§§§
 
Mandillo dei semi - XIII edizione
Festa del libero scambio di semi autoprodotti, lieviti di casa, marze di fruttiferi.
Partecipazione e ingresso liberi.


Ronco Scrivia (Genova) 18 gennaio 2015, piazza della Stazione (spazio coperto e riscaldato), dalle 10 alle 17

Quest’anno il Mandillo si svolgerà a Ronco Scrivia, presso il teatro parrocchiale e negli spazi adiacenti.
Oltre al tradizionale scambio, sarà allestito un ampio spazio di mostre pomologiche con: la collezione di 350 varietà storiche di patate dal mondo; la collezione di frutti tradizionali di Enzo Melegari, la collezione di frumenti della Rete Semi Rurali, la mostra della biodiversità del Parco tecnologico dell’Umbria con l’esposizione di frutti di cera del Garnier-Valletti (XIX secolo).
Sarà allestito anche il banco delle edizioni Pentàgora con il catalogo completo delle pubblicazioni.
Alle 11:30 Riccardo Bocci (Rete Semi Rurali) aggiornerà sul percorso delle leggi sementiere europee.
Alle 14:30 Nadia Marchettini (Università di Siena, Cattedra di Chimica) aggiornerà sulle componenti tossiche maggiormente presenti in alcune varietà di patate.
Ronco Scrivia è raggiungibile:
- in treno: linea Genova-Torino/Milano: fermano tutti i treni meno gli Intercity e le Frecce.
- In auto: autostrada A7 (Genova-Serravalle-Milano): uscita “Ronco Scrivia”
Posteggio libero nella piazza della stazione e nelle aree di posteggio adiacenti.

Nella stessa area dell’oratorio sarà allestito un servizio ristoro al tavolo (con primo, secondo, contorno, bevande a prezzo popolare di sagra) su tre turni: 12:00/12:45 – 12:45/13:30 – 13:30/14:15 - Presso l’accoglienza ci si potrà iscrivere a uno dei tre turni fino all’esaurimento dei posti disponibili.


mandillo2015

SULLA LIBERTA' DI STAMPA E DI PENSIERO


Autore Magnus Shaw

IL CIRCOLO INFORMA

DA OGGI IL CIRCOLO LEGAMBIENTE VAL LEMME E' ANCHE SU FACEBOOK!

https://www.facebook.com/LegambienteValLemme


martedì 6 gennaio 2015

IL DISSESTO DEL TERRITORIO NEL COMUNE DI GAVI

Pubblichiamo il link all'album fotografico creato dai nostri soci Davide Notti e Manuela Barisone, con lo scopo di offrire una visione della situazione del territorio del Comune di Gavi, dopo le recenti alluvioni.
 

C'è molto da fare per ripristinare e mettere in sicurezza l'intero Paese: ci chiediamo se questi lavori verranno finanziati o se si darà priorità ad altri tipi di intervento...
http://www.legambiente.it/sblocca-futuro/rischio-idrogeologico
https://www.flickr.com//photos/legambiente/sets/72157649083451176/show/

LA SERIETA' DI CHI PROGETTA, AUTORIZZA E DELIBERA SULLE GRANDI OPERE


DAL SECOLO XIX

Genova - I ritardi dei lavori in porto fanno girare la terra scavata per il Terzo Valico in tutta la Liguria. Le talpe scavano le gallerie per il collegamento ad alta capacità tra Genova e il Nord Italia, ma da qualche parte quelle rocce, il cosiddetto “smarino” devono andare a finire.

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2015/01/04/ARQLeH5C-discariche_valico_caccia.shtml


Genova - La frana e la manifestazione. I residenti di Mele, alle spalle di Voltri, non ci stanno e sono pronti a prendere iniziative già dopo le feste per cercare di bloccare il deposito di terra dai cantieri del Terzo Valico previsto da un accordo tra il privato titolare del terreno e Cociv a pochi metri dalla frazione Biscaccia, proprio dove lo scorso 17 novembre una frana aveva isolato oltre venti famiglie.

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2015/01/03/ARvpak4C-preoccupazione_abitanti_delibera.shtml

“Contro le alluvioni è necessario pianificare gli interventi con i piani di bacino”

"In una carrellata di immagini, Mandarino ha mostrato uno dei piloni del ponte di Borgonuovo, a Gavi, eroso dalle acque del Lemme, e i prismi sistemati dopo l’alluvione del 1977 lungo l’Orba, crollati in acqua. Stessa situazione sempre a Gavi, in zona campo sportivo. «E’ il segnale – ha spiegato – che in realtà il torrente è sceso di livello».

SI ACCETTANO SCOMMESSE....


 VIADOTTO PALERMO-AGRIGENTO

 
 

Palermo-Agrigento, viadotto crolla in una settimana. Renzi: "Il responsabile pagherà"

L'inaugurazione il 23 dicembre, a Capodanno metà carreggiata sprofondata: la statale interrotta per un chilometro. Il premier:: "Ho chiesto conto all'Anas". Il ministro Lupi accusa "chi ha costruito l'opera, chi non ha controllato e chi ha dato via libera alle auto". Inchiesta per crollo colposo
 
 
 
Attendiamo che vengano presi i provvedimenti del caso.
Intanto qui sotto c'è il link al sito della ditta che ha realizzato il viadotto.
 
 
20141111_105703
Lavori in corso
Prima della fine dell’anno saranno conclusi i lavori di un tratto della Bolognetta-Lercara, i cui lavori sono in corso ormai da oltre un anno. La “Bolognetta scpa”, (raggruppamento di imprese tra Cmc di Ravenna, Tecnis e Ccc) è impegnata attualmente con diverse squadre di lavoro, soprattutto nei nuovi viadotti Scorciavacche 1 e 2. L’intervento sulla SS 121 si riferisce ad un tratto di circa 34 km dell’itinerario complessivo “Palermo- Agrigento”, che va dall’attuale svincolo “Bolognetta” (al km 238 circa dell’attuale SS121) allo svincolo “Bivio Manganaro”. Sono previste numerose opere d’arte e, in particolare, una galleria artificiale, 5 nuovi viadotti, 12 svincoli, oltre ad interventi di restauro, miglioramento sismico e adeguamento di 16 viadotti e ponti esistenti.
Alla guida del Contraente generale il Pm Pierfrancesco Paglini, coadiuvato dal Dpm Davide Tironi, dal direttore tecnico Giuseppe Buzzanca e da una qualificata squadra di professionisti.


ED ECCO UN' ALTRA INFRASTRUTTURA A CUI STA  LAVORANDO LA COOPERATIVA MURATORI & CEMENTISTI, C.M.C. DI RAVENNA SOCIETA' COOPERATIVA  

Tunnel esplorativo La Maddalena


  
  • Ente appaltante LTF - Lyon Turin Ferroviarie Sas
  • Nazione Italy
  • Settore trasporti, ferrovie e metropolitane
  • Area Piedmont, Province of Turin, Chiomonte
  • Importo 120 milioni
  • Località Chiomonte
  • Stato In corso
  • Latitudine 45.117784
  • Longitudine 6.983405
 

descrizione progetto

Progettazione e realizzazione del cunicolo esplorativo della Maddalena per il nuovo collegamento ferroviario Torino-Lione.
Il progetto prevede la realizzazione di un tunnel del diametro di 6,30 m e della lunghezza di 5.765 metri.
Attualmente sono previsti 242 metri da scavare con metodologia tradizionale dopodichè inizierà lo scavo meccanizzato con una TBM del tipo "open type".
 
 




giovedì 1 gennaio 2015

TUTTO OK!

Se non fosse per la fornitura a costo zero di acqua, potremmo facilmente concludere che il Lemme e' proprio una gran seccatura. Dunque, giusto perchè dia meno fastidio, davanti al cantiere TVG lo si è bellamente rettificato e schiacciato contro la sponda destra.
Ma cosi' l'acqua non va a cento all'ora?!
Gli esperti all'opera sapranno ben valutare le conseguenze dei lavori in alveo, sia a valle che a monte. Vero?


 

Follow by Email